fbpx

Come stimare il prezzo al metro quadro di un immobile?

Mar 19, 2020 | Consigli, Valutazione

Quando si vendono o si acquistano immobili, non è facile determinare il prezzo al metro quadro di un immobile oggettivo. Tuttavia, alcune caratteristiche possono aiutarti a stimare il prezzo di vendita più equo.

Vendere o comprare beni immobili è una vera avventura. Accompagna spesso progetti di vita e segna cambiamenti significativi, sia per i venditori che per gli acquirenti. Ma la questione del prezzo si pone fin dall’inizio del progetto di vendita o di acquisto. A volte è difficile sapere se il prezzo ipotizzato o desiderato dal venditore è il giusto prezzo di mercato. Come orientarsi per stimare il prezzo al metro quadro equo di una casa ? Ecco alcuni consigli:

 

  • Valuta i prezzi del quartiere 
  • Valuta quali sono le opere da effettuare 
  • Gioca la carta legata al valore energetico
  • Considera l’ambiente esterno all’immobile
  • Punta sulla differenziazione rispetto le altre proprietà in vendita
modello proposta d'acquisto

Per stimare il prezzo al metro quadro di un immobile valuta i prezzi del quartiere

 

Stimare il prezzo: lato acquirente

Come si può essere sicuri di non pagare troppo per la proprietà che si desidera? Si possono adottare diverse soluzioni. La prima è quella di chiedere il parere ad uno o più agenti immobiliari. Questi professionisti conoscono il loro settore e le ultime vendite effettuate nel quartiere dove è situato l’immobile, ma anche lo stato dei beni venduti, l’offerta esistente e l’andamento dei prezzi degli immobili.

 

Per gli esperti di Internet, la soluzione più economica, e più veloce, è quella di consultare i siti di stima dei prezzi online. Questo processo dà un’idea dell’importo al di sopra del quale la proprietà che si desidera acquistare è sopravvalutata e l’opportunità di negoziare successivamente, verso il ribasso.

 

 

Stimare il prezzo: lato venditore

Lo stesso consiglio vale per i venditori. Non è necessario gonfiare il prezzo al metro quadro di un immobile, di un appartamento o di una casa, a rischio di mancata vendita. I siti dei prezzi online possono dare una prima idea dei prezzi medi nella città.

L’ideale per trovare il giusto prezzo, è infatti quello di contattare i professionisti del settore, di informarsi sulle ultime vendite e di guardare gli annunci di immobili simili a quello in questione. È bene quindi consultare una o più agenzie immobiliari per richiedere diverse stime dei prezzi.

 

Ponetevi la domanda su quali sono le opere da fare 

 

Stimare il prezzo: lato acquirente

Una proprietà che presenta difetti o richiede alcuni lavori strutturali deve necessariamente includere uno sconto rispetto a un’altra proprietà. È possibile che l’entità della ristrutturazione sia già prevista nel prezzo di vendita. Ma se così non fosse, non si deve esitare a negoziare in base all’entità del lavoro da svolgere nella sistemazione.

 

Stimare il prezzo: lato venditore

Quando si tratta di una verniciatura o piccole riparazioni, è meglio eseguirle prima della vendita dell’immobile. Ma in caso di lavori più importanti, la maggior parte degli agenti immobiliari consiglia di far quantificare la quantità di lavoro per informare l’acquirente: coperture, adeguamento agli standard di elettricità, cambio della caldaia, ecc.

 

Per non parlare del fatto che, se si vende ad un investitore, l’interesse di quest’ultimo è di svolgere il lavoro da solo. Una piccola sistemazione della proprietà può essere un vantaggio, ma non è necessario intraprendere una ristrutturazione totale. Soprattutto se si considera che i lavori potrebbero non piacere all’acquirente, il quale rifarà di nuovo tutto.

 

Gioca la carta del valore energetico dell’immobile 

Stimare il prezzo: lato acquirente

Un immobile che spreca molta energia o una proprietà che è troppo poco isolata a volte richiede una riduzione del prezzo. Anche se ci sono molti aiuti per la ristrutturazione, i costi da sostenere all’inizio possono essere significativi: isolare la soffitta, cambiare le finestre, installare nuovi radiatori, ecc. Ci si deve prendere il ​​tempo di esaminare attentamente la diagnosi energetica immobiliare della proprietà che si desidera. L’Ape (attestato di prestazione energetica) e le altre certificazioni obbligatorie sono fondamentali per comprendere il consumo di un immobile. Il venditore deve presentarle obbligatoriamente per concludere la vendita.

 

Stimare il prezzo: lato venditore

Il concetto di valore energetico sta assumendo importanza nel settore immobiliare. In generale le abitazioni ad alta efficienza energetica possano essere potenzialmente vendute ad un prezzo maggiore.

Gli immobili che sono certificati come ecologici e ad alte prestazioni energetiche possono avere una stima del prezzo al metro quadro più alta. Ma tutto dipende dal mercato immobiliare in cui si vende. In alcune aree, il valore “verde” dell’immobile non avrà necessariamente un impatto sul prezzo di vendita. Per questo motivo è importante chiedere consiglio all’agente immobiliare.

calcolo prezzo metro quadro immobile

Considera l’ambiente esterno 

 

Stimare il prezzo: lato acquirente

Negozi, scuole, vicinanza ai trasporti, tempo libero… la posizione della proprietà e i servizi che la circondano sono essenziali per determinare il prezzo al metro quadro di un immobile. Soprattutto è bene considerare cosa c’è al di sotto dell’appartamento: non è la stessa cosa comprare al primo piano sopra una banca e sopra un bar. Su questo punto, gli sconti sono talvolta significativi. Anche il rumore o l’inquinamento visivo possono abbassare il prezzo.

 

Stimare il prezzo: lato venditore

Una proprietà isolata geograficamente, o situata in un quartiere con una cattiva reputazione, difficilmente può essere venduta ad un prezzo elevato. È una buona idea informarsi sul proprio quartiere per metterlo in evidenza di fronte all’acquirente.

 

Punta sulla differenziazione rispetto le altre proprietà in vendita

 

Stimare il prezzo: lato acquirente

Quando si acquista un appartamento in un edificio in cui le planimetrie sono standardizzate, è difficile immaginare che un’abitazione sia più costosa se non ha niente di più degli altri. Anche in questo caso, l’omogeneità e la scarsa differenziazione possono aiutare ad abbassare il prezzo di vendita in fase di trattativa. In sintesi, se si tratta di un appartamento in un edificio standardizzato che può essere paragonato ad un altro in buone condizioni nello stesso edificio, sarà più facile giocare sul prezzo.

 

Stimare il prezzo: lato venditore

Molto spesso, il valore emotivo che si attribuisce all’immobile in cui si è vissuto può impedire di stimare correttamente ciò che merita o non merita di essere evidenziato. Questo può differenziare l’immobile da un altro, situato nello stesso quartiere. L’home staging può talvolta far risparmiare tempo al momento della vendita. Per fare questo, la presenza di un professionista, o di una persona esterna alla proprietà, è quasi essenziale.

Valuta la tua casa velocemente e senza vincoli

Quanto vale la tua casa?

La valutazione di un immobile
è il primo step per vendere casa

Richiedi una perizia on-line gratuita, affidabile e non vincolante

Maison David

Maison David srl Agenzia Immobiliare Altavilla Vicentina (VI) Tel. 0444.37.13.82 Email: info@maisondavid.com

Seguici anche su

Share This